P.O.F. Scuola Primaria

Titolo pagina P.O.F scuola Primaria

Il Piano dell’Offerta Formativa è definito a norma dell’art. 3 del D.P.R. 275/99 è il documento fondamentale dell’identità culturale e progettuale della nostra scuola, ossia la sua carta d’identità.
Il Piano tiene presenti i principi illustrati nella Carta dei Servizi e le proposte educative e culturale del Progetto Educativo dell’’Istituto che si ispira al Progetto nazionale dell’Istituto secondo i principi delineati da Madre Brigida Postorino.
Il presente P.O.F. è elaborato sulla base delle Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione (04/09/2012) e sul documento del Parlamento Europeo in base alle competenze chiave per l’apprendimento permanente (raccomandazione del 18/12/2006), oltre che dalla vasta esperienza in campo educativo che caratterizza il nostro istituto.
Il P.O.F. adottato dal Consiglio di Istituto, è stato redatto, nell’ambito dell’autonomia didattico-organizzativa, dal collegio dei Docenti sulla base degli indirizzi generali per le attività della scuola che si ispira ai principi costituzionali di uguaglianza, accoglienza e integrazione, partecipazione, efficienza. e libertà di insegnamento dei Docenti.
Con questo piano l’intera comunità educativa vuole rendere trasparente le iniziative e le attività che promuove e progetta, per dare alle famiglie dei riferimenti nelle scelte che deve operare.
Esso, quindi, si rivolge:

  • ai Genitori, fornendo loro elementi di conoscenza del processo globale d’intervento della scuola sugli alunni
  • agli operatori della Scuola, definendo le finalità, gli obiettivi, la gestione delle risorse e la valutazione
  • agli organi scolastici per evidenziare la continuità didattica del processo formativo e di apprendimento.

Proposta Educativa

L’azione educativa della Scuola Paritaria “ Maria Immacolata” è intesa come

Formazione e Promozione Integrale della Persona

Con una proposta educativa che fa esplicito riferimento al messaggio evangelico e ai valori cristiani e umani.

I docenti che operano in questa struttura, nel rispetto della libertà di insegnamento e della loro formazione professionale, hanno come obiettivo

la CENTRALITA’ dell’alunno in quanto persona unica e irripetibile, curando quindi:

Lo  sviluppo  armonico  e  progressivo   dell’alunno

 La  formazione  di  una  personalità   matura  e Responsabile

Finalita’ Educative

La scuola primaria mira all’acquisizione delle conoscenze e delle abilità culturali fondamentali di base come esercizio per sviluppare le dimensioni cognitive, emotive, affettive, sociali, etiche e religiose nella prospettiva della crescita globale del bambino come sviluppo armonico di tutto se stesso.
La figura dell’insegnante unico, diventa punto di riferimento, introduce il bambino nella realtà, comunicandogli il significato di ciò che vive e accompagnandolo nel suo cammino di crescita nella consapevolezza delle proprie potenzialità; stimola il senso di amicizia, di solidarietà e di accettazione dell’altro nella diversità. Inoltre l’Istituto Maria Immacolata quale SCUOLA CATTOLICA,

Si ispira ai Valori cristiani 
Opera secondo il Magistero e le direttive della Chiesa Cattolica
Vive l’azione educativa come Missione
Si inserisce nella realtà locale come
Messaggio di Amore e Speranza

Offerta  Curricolare

Nel rispetto e nella valorizzazione dell’autonomia delle istituzioni scolastiche, ogni scuola predispone il curricolo all’interno del P.O.F., definendo i traguardi per lo sviluppo delle competenze e degli obiettivi di apprendimento posti dalle Indicazioni Nazionali (4 sett. 2012).
Il curricolo si articola attraverso i Campi di esperienza nella Scuola dell’Infanzia e attraverso le discipline nella Scuola Primaria.
Esso costituisce il percorso formativo che la scuola offre agli alunni ed è elaborato dai docenti che individuano le esperienze di apprendimento più efficaci, le scelte didattiche più significative, le strategie più idonee, tenendo conto sia delle reali condizioni sociali-culturali-ambientali in cui si opera, sia delle risorse disponibili, sia degli alunni con BES e DSA.

Discipline nella Scuola Primaria

ITALIANO: lo sviluppo delle competenze linguistiche ampie e sicure è una condizione indispensabile per la crescita della persona e per l’esercizio pieno della cittadinanza, per l’accesso critico a tutti gli ambiti culturali e per il raggiungimento del successo scolastico in ogni settore di studio.

LINGUA INGLESE: l’apprendimento della lingua inglese come seconda lingua comunitaria, permette all’alunno di sviluppare una competenza plurilingue e pluri-culturale e di acquisire i primi strumenti utili ad esercitare la cittadinanza attiva, nell’ottica dell’educazione permanente.
Per facilitare i processi che rendono possibile questi risultati è necessario che all’apprendimento delle lingue venga assicurata sia trasversalità in “orizzontale”, sia continuità in “verticale”. Attraverso la progettazione concordata dagli insegnamenti di italiano, della lingua straniera e di altre discipline si realizza la trasversalità in “orizzontale” come area di intervento comune per lo sviluppo linguistico- cognitivo. La continuità “verticale” si realizza mediante la progressione degli obiettivi relativi alle diverse competenze e lo sviluppo delle strategie didattiche per imparare le lingue.
STORIA: lo studio della storia, insieme alla memoria delle generazioni viventi, alla percezione del presente e alla visione del futuro, contribuisce a formare la coscienza storica dei cittadini e li motiva al senso di responsabilità nei confronti del patrimonio culturale e dei beni comuni.
GEOGRAFIA: essa studia i rapporti delle società umane tra loro e con il pianeta che le ospita. Consente il confronto sulle questioni comuni territoriali e riguarda i processi di trasformazione progressiva dell’ambiente in processi naturali o antropici.
MATEMATICA: contribuisce alla formazione culturale delle persone e delle comunità, sviluppando le capacità di mettere in stretto rapporto il “pensare” e il “fare” e offrendo strumenti adatti per affrontare problemi utili nella vita
SCIENZE: la ricerca sperimentale, individuale e di gruppo, rafforza nei ragazzi la fiducia nelle proprie capacità di pensiero, la disponibilità a dare e ricevere aiuto, l’imparare gli errori propri e altrui, l’apertura ad opinioni diverse e le capacità di argomentare le proprie.
MUSICA: mediante la funzione cognitivo- culturale gli alunni esercitano la capacità di rappresentazione simbolica della realtà, sviluppano un pensiero flessibile, intuitivo, creativo e partecipano al patrimonio di diverse culture musicali.
ARTE E IMMAGINE: ha la finalità di sviluppare e potenziare nell’alunno le capacità di esprimersi e comunicare in modo creativo e personale, di osservare per leggere e comprendere le immagini, di acquisire una personale sensibilità estetica ed un atteggiamento di consapevole attenzione verso il patrimonio artistico.
EDUCAZIONE FISICA: promuove la conoscenza di sé e delle proprie potenzialità, contribuisce alla formazione della personalità dell’alunno attraverso la conoscenza e la consapevolezza della propria identità fisica ed emotiva e promuove il confronto tra pari e la riflessione sui cambiamenti del proprio corpo.
TECNOLOGIA: promuove nei bambini forme di pensiero e atteggiamenti che preparino e sostengano interventi trasformativi dell’ambiente circostante attraverso un uso consapevole delle risorse.
RELIGIONE CATTOLICA: è parte integrante del percorso culturale e formativo. Introduciamo il concetto di Dio come Creatore di tutte le cose della Terra e trasmettiamo il concetto di armonia e amicizia tra compagni di classe. Presentiamo diverse visioni religiose, per mostrare diversi ideali di vita e possibilità di scelta.

RISORSE

RISORSE MATERIALI:

testi scritti in formato cartaceo ed elettronico, carta, colori, cartoni, forbici, colla…

RISORSE STRUMENTALI:

  • 1 sala informatica con 9 computer, uno scanner, due stampanti
  • 1 sala multimediale
  • 1 palestra con diversi attrezzi sportivi
  • 1 Lavagna LIM
  • 2 televisori,
  • due videoregistratore,
  • due lettore DVD
  • 3 lettori CD
  • 3 tastiere elettroniche
  • 3 pianoforti
  • 1 dia-proiettore
  • 1 video-proiettore
  • 1 impianto microfoni con casse altoparlanti fisse
  • 1 impianto di radio-microfoni
  • 2 casse acustiche Montarbo con microfoni
  • 1 fotocopiatore e taglierina
  • 1 palco modulare di mq. 24. per la rappresentazioni teatrali

RISORSE UMANE: gli insegnanti

Nella  nostra  scuola,  in  regime  di  autonomia  organizzativa,   le    attività  del  curricolo  si  sviluppano  in  un tempo  modulo  stellare. L’attività didattica è orientata alla qualità dell’apprendimento di ciascun alunno. I docenti, in stretta collaborazione, promuovono attività significative in cui gli strumenti e i metodi caratteristici delle discipline si confrontano e si intrecciano tra loro, volendo rafforzare così trasversalità e ampie interconnessioni assicurando così l’unitarietà del loro insegnamento.

Gli insegnanti specialisti,  attraverso  le loro  competenze, innalzano  la qualità  dell’insegnamento di materie  che hanno  grande importanza per lo sviluppo  integrale del bambino  e  contribuiscono in modo significativo ad ampliare  il suo orizzonte culturale,  lavorano  in  coordinamento  con   l’insegnante unico e programmano  la  lingua  inglese,  l’educazione  fisica,  l’informatica, la  musica e  la religione.

PROFILO DELLO STUDENTE

Lo studente, al termine del primo ciclo, è in grado di:

  • affrontare in autonomia e con responsabilità, le situazioni di vita tipiche della propria età, riflettendo ed esprimendo la sua personalità;
  • essere consapevole delle proprie potenzialità, dei propri limiti;
  • riconoscere ed apprezzare diverse identità, tradizioni culturali e religiose, confrontandosi in un’ottica di dialogo e confronto reciproco;
  • rispettare le regole condivise, collaborare con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e impegnandosi per realizzarne gli obiettivi;
  • dimostrare padronanza della lingua italiana e saper esprimere le proprie idee adottando un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni;
  • esprimersi a livello elementare in una seconda lingua europea ed utilizzarla in semplici situazioni quotidiane e nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (T.I.C.);
  • interpretare i sistemi simbolici e culturali della società e possedere un pensiero razionale che gli consenta di affrontare problemi e situazioni operano scelte critiche;
  • orientarsi nello spazio e ne tempo, manifestando curiosità e ricerca di senso;
  • osservare e interpretare ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche;
  • possedere competenze digitali ed usare con consapevolezza le T.I.C., per ricercare ed analizzare dati e informazioni anche in modo autonomo;
  • avere cura e rispetto di sé come presupposto di un sano e corretto stile di vita, inserendosi attivamente alla vita sociale o alla vita civile;
  • dimostrare originalità e spirito di iniziativa assumendosi le proprie responsabilità, chiedendo aiuto o fornendolo;
  • impegnarsi in campi motori ed artistici, mostrando liberamente le proprie potenzialità.

Verifiche e Valutazione

  • VALUTAZIONE INIZIALE: analisi dei prerequisiti attraverso prove di ingresso.
  • VALUTAZIONE IN ITINERE: è una valutazione formativa  continua che accompagna il processo di apprendimento e ne regola l’azione dell’insegnante fornendogli un monitoraggio costante sugli esiti degli obiettivi raggiunti.
  • VALUTAZIONE FINALE: è la valutazione dei risultati complessivi dei curricoli e certifica le competenze raggiunte alla fine del processo formativo.

Modalità e Strumenti di valutazione:

  • L’osservazione libera e sistematica durante la giornata scolastica, nelle attività ludiche e didattiche;
  • Griglie di osservazione dei comportamenti registrate dagli insegnanti,
    griglie con l’elenco degli obiettivi ed il loro raggiungimento per ciascun allievo, in base agli esiti delle prove di verifica,
  • Prove oggettive di verifica: schede operative, test a risposta multipla, chiusa e aperta e prove orali,
  • Questionari di auto-valutazione dell’esperienza compilate dagli alunni.
    Al termine di ogni quadrimestre, la certificazione delle competenze raggiunte verrà effettuata con la consegna alle famiglie del DOCUMENTO DI VALUTAZIONE.
    La valutazione è espressa in decimi secondo il modello di valutazione della Riforma Gelmini, mentre la valutazione del comportamento è a sé stante ed è espressa in giudizi sintetici.

Leggi o scarica il P.O.F Completo della Scuola Primaria